COMUNICATO STAMPA

Si è svolta il giorno 3 Aprile 2017 l’assemblea annuale dei soci a Piateda presso la sala mediateca Comunale

Donare il nostro tempo per costruire qualcosa di bello per gli altri è il nostro lavoro , perché il senso del nostro cammino è la consapevolezza dei nostri valori che sono la base del nostro operato, dei nostri successi, tutti i volontari ognuno con il proprio compito, con il proprio impegno collaborano a costruire il cammino per il bene comune .

Si chiude il 2016 in positivo sempre però vigili alle spese da affrontare in futuro , esaminando tutte le varie attività in corso e i relativi costi, per il 2017 si prevede la conferma delle attività 2016 e le conseguenti spese.

L’Associazione ha compiuto i 20 anni ed è composta da 150 volontari e 70 sostenitori; i nostri volontari hanno donato n. 12.534 ore di volontariato percorrendo km percorsi 104.902 per l’accompagnamento dei malati oncologici, visite specialistiche e consegna pasti

Le uscite dei nostri due cori sono state n. 142 e hanno raggiunto 29 rsa provinciali ; n. 2 rsa fuori provincia (Dongo Perledo) 1 rsa in Svizzera (Bregaglia) per regalare momenti di serenità e allegria a tutti gli ospiti.

Sono due le scuole aperte per la terza età , la scuola Morbegno con 240 partecipanti e quella di Chiavenna con 355 partecipanti , un concreto lavoro di cultura generale con argomenti e docenti di alta competenza che donano ai partecipanti momenti di aggregazione e cultura sociale.

Nel 2016 Anteas ha partecipato al progetto Regionale dell’Assessorato Cultura Istruzione “i nonni raccontano” in collaborazione con una scuola primaria di Sondrio ,

il progetto ha impegnato i nonni di Anteas nel raccontare e interpretare storie territoriali e fiabe, i bambini con i lori disegni hanno illustrato i passaggi e le immagini suggerite dal tema del racconto vincendo il primo premio; anche anche x 2017 vogliamo continuare a lavorare con le scuole con un nuovo progetto “le tracce dei nonni “ finalizzato alla promozione e valorizzazione delle relazioni tra generazioni e identità culturali diverse, per favorire il processo di inclusione sociale trasmettendo ai ragazzi valori umani e sociali fondamentali.

In questi tempi così difficili siamo chiamati a costruire ponti e non muri proprio come dice papa Francesco, ecco che allora inteso in questo senso il nostro lavoro diventa un ponte attraverso il quale possiamo fare passare le nostre idee e le nostre proposte il nostro aiuto, questa è la strada giusta la nostra.

Presidente Anteas Sondrio

Barri Danila

2017-04-03 Assemblea